Zolfo in omeopatia

Zolfo sulphur è indicato per le sue proprietà nella moderna omeopatia in caso di cure ricostituenti, per eliminare le tossine dall'organismo e ritrovare l'equilibrio interiore, da secoli ci si avvale del potere terapeutico dello zolfo grazie alla sua forte azione disinfettante. In passato, negli ospedali, il fiore di zolfo veniva bruciato nelle stanze occupate da pazienti con malattie infettive. In natura lo zolfo si trova soprattutto nelle rocce vulcaniche e in sorgenti termali.

Zolfo in omeopatia

Zolfo

Il rimedio omeopatico svolge un'azione regolarizzante del metabolismo cellulare ed è d'aiuto in caso di disturbi dell'apparato digerente e respiratorio. Inoltre il Sulphur è valdo contro sintomi premestruali, disturbi della menopausa e cutanei, come eczemi ed eritemi, oltre che febbre e mal di testa ricorrente. Sul piano psichico il rimedio è indicato contro stress mentale, irritabilità e depressione.

I tipi Sulphur possono essere due: robusto, con carnagione rubiconda e naso, orecchie e palpebre rosse; oppure magro, con gambe lunghe e addome pronunciato, carnagione pallida e pelle secca. Entrambi sono egocentrici e mancano di senso pratico.

Azione terapeutica Lo zolfo è principalmente uno stimolante del metabolismo. Svolge un processo di purificazione che, attraverso la pelle e le membrane mucose, aiuta a eliminare le tossine da apparato digerente, muscoli e tessuto connettivo. Inoltre, il rimedio omeopatico, attraverso il sistema nervoso agisce su Ita circolazione, regolarizza la distribuzione del sangue e riequilibra uno stato psichico compromesso.

Principali campi d'applicazione Sulphur è un valido aiuto contro i disturbi cutanei come acne, eczemi ed eritemi oltre che infiammazioni delle mucose degli occhi, raffreddore, tosse, reumatismi cronici. In caso di mal di testa persistente, è indicata una terapia protratta nel tempo con il Sulphur. Inoltre, questo rimedio omeopatico abbassa la pressione, irrobustisce i vasi e il tessuto connettivo e lenisce problemi digestivi e malattie acute, come febbre e morbillo.

Preparazione del rimedio Il rimedio si prepara utilizzando la polvere sottile e gialla ricavata dallo zolfo, chiamata fiore di zolfo.

Disturbi principali

  • Egoismo, irritabilità
  • Riflessività e tendenza alla depressione
  • Egocentrismo
  • Tendenza a lamentarsi
  • Inaffidabilità
  • Emicrania
  • Mal di testa molto forte
  • Eczemi del cuoio capelluto, forfora
  • Congiuntivite
  • Calvizie
  • Raffreddore da fieno
  • Asma
  • Tosse con catarro cronico e muco verdastro
  • Indigestione
  • Emorroidi pruriginose e brucianti
  • Irritazione cronica dell'intestino, con vomito e dissenteria al mattino presto
  • Allergia al latte
  • Pelle impura
  • Prurito e bruciore
  • Eritemi ed eczemi
  • Secchezza del cuoio capelluto

Zolfo utilizzato in omeopatia

Naturale benessere

Scrivi un commento in merito all'articolo dal titolo zolfo in omeopatia

Lo zolfo in omeopatia

Grazie per la chiarezza

Lascia il tuo commento: