Erbe officinali piante medicinali

Erbe e piante officinali vengono da sempre utilizzate dall'uomo come rimedio naturale utile per favorire il benessere dell'organismo in determinati momenti o particolari situazioni.

  • Rimedio naturale con Luppolo

    Rimedio naturale con Luppolo
    Il Luppolo (nome scientifico Humulus Lupulus) è usato nei rimedi naturali per curare la digestione difficile,  il nervosismo e l'insonnia.
  • Rimedio naturale con ortica

    Infuso di ortica per le sue proprietà
    Un infuso di ortica ha proprietà interessanti e benefiche specifiche anche per i capelli, l'ortica dal nome scientifico Urtica Dioica l è un'erba officinale della famiglia delle Urticaceae nota anche per essere usata per curare ipertensione, epistassi ed artrite. Componenti attivi dell'Urtica Dioica: Istamina, acido acetico, tannino, vitamine C e K, carotene, clorofilla, potassio, calcio, magnesio, silice. Parti utilizzate: rizoma e radice, foglie e fusti, semi. L'ortica è una pianta perenne, alta dai 50 ai 120 cm dai fusti prismatici ed eretti con foglie ovali che si restringono man mano che salgono lungo il fusto.
  • Granoturco, Zea mays

    Zea mays
    Lo Zea mays che si trova presso qualsiasi erboristeria, fa parte della famiglia delle graminacee definite con il nome di poaceae, ed il suo habitat originario è l'America centrale. Lo Zea mays è una pianta erbacea annualeche solitamente arriva ad una altezza che parte da un metro fino ad arrivre ai cinque e presenta foglie larghe e lungamente lanceolate.
  • Il grano saraceno

    Il grano saraceno
    Infuso di grano saraceno Versare 1/4 di litro d'acqua bollente su 2 cucchiaini di grano saraceno, lasciare in infusione per 10-15 minuti, poi filtrare con un colino da tè. Berne una tazza 2-3 volte al giorno per un periodo di 4-8 settimane.
  • Psillio, Plantago psyllium L. e Plantago Arenaria

    Plantago psyllium - Psillio proprietà ed uso dello psyllium
    Quali sono le proprietà dell psillio? La mucillagine presente nella psillio la rende un lassativo ed è indicata anche nei casi di stipsi cronica, bisogna assumere lo psillio con molta acqua perché in caso contrario assorbe quella presente nell’intestino, con il conseguente risultato di provocare secchezza e anche stitichezza.
  • Il ginseng fa bene o fa male

    Il ginseng fa bene - Il ginseng fa bene o male?
    L'assunzione del ginseng fa bene oppure fa male? Di base assumere ginseng fa bene ma ovviamente è da tener conto dei suoi possibili effetti collaterali e controindicazioni, il Ginseng è una pianta originaria dell’Asia e la sua radice viene utilizzata per le sue proprietà terapeutiche da oltre 2000 anni, soprattutto per la capacità di alleviare lo stress e mantenere l’organismo bilanciato. I principi attivi del Ginseng sono i ginsenosidi, composti simili agli steroidi che conferiscono alla radice le qualità benefiche. Oggi sono noti circa una trentina di ginsenosidi e ogni specie ne ha di specifici.