Erbe officinali piante medicinali

Erbe e piante officinali vengono da sempre utilizzate dall'uomo come rimedio naturale utile per favorire il benessere dell'organismo in determinati momenti o particolari situazioni.

  • Curare impotenza con le erbe

    Curare impotenza erbe - Curare l'impotenza maschile con le erbe
    Curare l'impotenza maschile con le erbe? Quali sono le erbe o piante officinali efficaci contro l'impotenza? Purtroppo l'impotenza maschile è un problema che vi rende la vita un inferno, per questo ci siamo noi oggi a spiegarvi come combattere questo disagio, grazie all'omeopatia ed ai rimedi che vi offre. L'impotenza maschile è un fenomeno piuttosto diffuso, pensate che solo in italia colpisce più di 8 milioni di uomini! In ogni caso è un problema che solitamente di scatena per cause d'età, per malattia, per abitudini alimentari sbagliate e per un alto tasso di stress e nervosismo.
  • Tisana di verga aurea

    Tisana naturale come rimedio alla incontinenza
    Un buon rimedio naturale contro l'incontinenza puo essere una tisana di verga aurea perché di base la tisana di verga aurea è un ottimo rimedio per irrobustire la muscolatura della vescica, prevenendo e limitando problemi d'incontinenza, che possono verificarsi sia durante la notte sia durante il giorno. Bere 1 tazza d'infuso 3 volte al giorno.
  • Zafferano, Crocus sativus

    Crocus sativus - Proprietà del Crocus sativus in omeopatia
    Il crocus sativus zafferano quali proprietà possibede secondo l'omeopatia? Gli stimmi di crocus sativus zafferano si caratterizzano, dal punto di vista terapeutico, per un'azione stimolante-cordiale alla quale si affianca, nello stesso tempo, un'azione antispasmodica, mentre in passato lo zafferano veniva utilizzato come come stomachico ed antiisterico.
  • Gratiola officinalis

    Gratiola officinalis
    Gratiola officinalis l pianta menzionata come purgativo violento, emetico e diuretico, in passato, quando la medicina per curare usava salassi e purghe, la pianta godeva, ovviamente, di una certa fama: le sue proprietà erano ricercate nel trattamento dell'idropisia, dell'ascite, nelle malattie croniche della pelle e del fegato, nella gotta ecc. Ancora negli anni trenta la pianta veniva annoverata infatti fra i drastici da utilizzare ogniqualvolta era necessario esercitare «una revulsione intensa sull'intestino». Attualmente il suo impiego terapeutico è desueto. La pianta fresca infatti risulta tossica in ragione della presenza di cucurbitacine per cui è da usare solo la pianta essiccata.
  • Sarsaparilla in omeopatia

    Sarsaparilla - Proprietà ed effetti della sarsaparilla in omeopatia
    La sarsaparilla ha proprietà curative? La sarsaparilla è una pianta rampicante legnosa tipo l’edera che può arrivare fino ai 50 m di altezza, è origaria del Sud e del Centro America e le sue radici vengono utilizzate per fini medici ed erboristici. Sarsaparilla a cosa serve? L'utilizzo della sarsaparilla nel campo farmacologico è dovuto all’ottimo contenuto di steroidi e di saponine,infatti essi permettono la purificazione del sangue e la tonificazione dei muscoli,inoltre aiutano l’oraganismo ad ussumere altri farmici,cioè aumentano la biodisponibilità e il potenziamento dell’effetto delle altre erbe.
  • Cardo benedetto, Cnicus benedictus

    La pianta di cardo selvatico o cardo benedetto ha varie proprietà
    Il Cardo Benedetto viene anche chiamato Cnicus Benedictus o cardo selvatico è una pianta officinale perenne che può raggiungere il mezzo metro d’altezza sviluppando foglie dentellate che terminano con una forma accuminata e fiori di colore giallo-violacei, inoltre ha proprietà amare che sono ben conosciute per i benefici che portano al sistema gastrointestinale aiutando a curare ad esempio indigestione, gastrite, bruciori di stomaco e congestione al fegato.