Erbe officinali piante medicinali

Erbe e piante officinali vengono da sempre utilizzate dall'uomo come rimedio naturale utile per favorire il benessere dell'organismo in determinati momenti o particolari situazioni.

  • Issopo

    Issopo
    Decotto di issopo Versare una manciata di pianta essiccata in 1 litro d'acqua fredda e portare lentamente a ebollizione. Quindi lasciare riposare per un quarto d'ora, poi filtrare. In caso di infiammazione delle vie respiratorie, tosse e disturbi della digestione, bere 2-3 tazze nell'arco della giornata.
  • Tisana di primula

    Tisana di primula
    La tisana di primula contiene magnesio e fosforo, elementi molto importanti per il sistema nervoso. Essi, infatti, forniscono nuova energia ai neuroni e svolgono un'azione calmante in caso di nervosismo. Bere una tazza di infuso 3 volte al giorno, addolcendo con del miele.
  • Le piante officinali

    Piante officinali che si trovano comunemente in erboristeria
    L'uso delle piante officinali è sempre maggiore, come per tutte le cose largamente diffuse e di uso comune anche le piante officinali non fanno eccezione in quanto a miti e verità che tal volta vengono esageratamente enfatizzati. Ecco alcuni dei luogi comuni riguardanti le piante officinali. Bisogna prestare molta attenzione perché non tutto quello che si dice corrisponde a verità e, in alcuni casi, i luoghi comuni possono anche avere dei risvolti negativi per la nostra salute. Piante officinali (falso):
  • Partenio, Tanacetum parthenium

    Partenio - Pianta Tanacetum parthenium
    Nella fitoterapia ed omeopatia la pianta di partenio tanacetum parthenium per le sue proprietà viene usata nei casi di mal di testa,emicrania in generale ed i suoi costituenti più importanti sono i lattoni sesquiterpenici. Un'altra proprietà nota della pianta sembrerebbe quella di alleviare dai dolori mestruali.
  • Lavanda

    Infuso naturale di lavanda rimedio per nervosismo e insonnia
    Infuso di lavanda per nervosismo e insonnia: versare una tazza di acqua bollente su 1-2 cucchiaini di fiori di lavanda e lasciare in infusione coprendo con il coperchio. Filtrare dopo 5-10 minuti.
  • Verga aurea

    Verga aurea - La verga aurea è una pianta che fa bene
    La verga aurea è una pianta nota per fare bene all'organismo per via delle sue proprietà ed il miglior modo di assaporarla è una semplice tisana oppure un decotto. Tisana e decotto di verga aurea versare un quarto di litro di acqua bollente su 1-2 cucchiaini di verga aurea e lasciare riposare 10 minuti ed infine filtrare per eliminare i residui della pianta. Si può versare anche lo stesso quantitativo in acqua fredda, fare bollire per qualche minuto e poi filtrare. Per depurare i reni bere una tazza 3-5 volte al giorno. La verga aurea è una pianta che produce un fiore caratterizzato da un colore giallo luminoso, originaria del Nord America dove ha trovato le condizioni ideali per svilupparsi e vivere nei prati e lungo la strada. Sebbene non ci siano prove che la verga aurea sia la causa principale della febbre da fieno, troppo spesso questa pianta è stata associata al suo sviluppo soprattutto a causa del tempo della sua fioritura. La verga aurea è caratterizzata da almeno 100 sottospecie, ma risultano tutte quanti difficili da riconoscere a causa delle loro elevate similitudini tra loro.