Gravidanza on line

In gravidanza cosa fare, cosa mangiare, cosa non mangiare e soprattutto cosa evitare? Questi sono i primi pensieri di una donna che ha iniziato da poco la gravidanza e alle prese con il conto delle settimane dei mesi e dei giorni che mancano alla nascita del suo bambino.

  • Fecondazione naturale: Come avviene la fecondazione

    Fecondazione naturale - Come avviene la fecondazione
    Come avviene la fecondazione? Il fenomeno della fecondazione umana presuppone la penetrazione dello spermatozoo nelle vie genitali femminili, la sua venuta a contatto con la cellula uovo e la penetrazione nella medesima. Nei milioni di spermatozoi che il liquido seminali può contenere uno solo è destinato a penetrare nella cellula uovo ed a fecondarla. E' tuttavia indispensabile che vengano immessi nella vagina grandi quantità di spematozoi perché garantito che almeno uno possa raggiungere la cellula uovo.
  • Ciclo mestruale

    Ciclo mestruale - A cosa serve il ciclo mestruale
    Cosa è il ciclo mestruale? Il ciclo mestruale è il periodo di tempo che intercorre tra l'inizio di due mestruazioni successive, la prima mestruazione chiamata anche menarca, si verifica solitamente nella pubertà, tra gli undici ed i sedici anni e rappresenta la manifestazione esterna più evidente della avvenuta trasformazione della bambina in donna per la raggiunta maturazione degli organi sessuali femminili. Il flusso mestruale si verifica di solito ogni ventotto giorni, ed il ciclo è regolato da un importante equilibrio di ormoni secreti dall'ipofisi-ipotalamo e dalle ovaie. Il normale ciclo ha una durata di ventotto giorni ed è rappresentato da una fase preovulatoria, detta anche prolifcrativa o follicolinica, che va dal primo giorno di mestruazione fino al giorno in cui si verifica l'ovulazione che può arrivare solitamente verso il quattordicesimo giorno.
  • Mestruazioni ed allattamento

    Allattamento e mestruazioni: consigli ed informazioni
    Mestruazioni ed allattamento sono un argomento molto sentito dalla donna che ha dato alla luce il proprio piccolo,  durante il periodo dell’allattamento gli avvenimenti che si susseguono nel corpo di una donna sono solitamente considerati normali. Tutte le donne sanno di affrontare un’emorragia post-partum ma è importante sapere che essa non è da considerarsi un periodo di mestruazioni.
  • Ingorgo mammario: sintomi cause rimedi e cure

    Ingorgo mammario - Rimedi cure cause e sintomi dell'ingorgo mammario
    L’ingorgo mammario è molto comune per le neo mamme, ma questo non significa che non riuscirete a trovare una soluzione. Si verifica quando il corpo produce più latte di quello che state spremendo. Fate subito qualcosa per ridurre l'ingorgo o il dolore diventerà insopportabile. Non siate imbarazzate da questo problema: non vuol dire che siete un fallimento, che non sapete allattare il vostro bambino. Sono cose che succedono. L’importante è che alimentiate vostro figlio regolarmente.
  • Aborto spontaneo: come avviene quali sono le cause

    Aborto spontaneo - Sintomi e cause aborto spontaneo
    Un aborto spontaneo è l’interruzione di una gravidanza prima di 24 settimane, anche se la maggior parte degli aborti effettivamente si verificano durante le prime 12 settimane di gravidanza e purtroppo, l’aborto spontaneo risulta abbaastanza comune durante la gravidanza. Quali sono le cause? Che cosa provoca un aborto spontaneo? Vi è raramente una spiegazione valida ed adeguata del perché una donna subisca un aborto spontaneo,tuttavia, degli studi ci informano che circa il 50 per cento di gravidanze interrotte sono dovute a causa di problemi genetici o cromosomici che impediscono il normale sviluppo o perché vi sono particolari problemi fisici, mentre, per il restante 50 per cento dei casi non vi è alcuna spiegazione apparente.
  • Anestesia epidurale

    Anestesia epidurale - Anestesia epidurale prima del parto
    Anestesia epidurale quali sono i rischi e le complicazioni? L'anestesia epidurale è la tecnica più sicura ed efficace per controllare il dolore del travaglio e del parto, più precisamente serve per bloccare le vie nervose del midollo spinale con un farmaco anestetico locale e/o antidolorifico. E' noto anche come anestetico delle radici nervose, ma sicuramente l’uso più comune rimane quello di alleviare le doglie durante il parto. In particolare, nel parto, l’anestesia epidurale viene generalmente somministrata durante il travaglio e prima che il collo dell'utero si sia dilatato completamente, si tratta di una procedura pienamente efficace circa nel 96 per cento dei casi.