Naturale benessere

Per benessere naturale si intendono semplici trattamenti che favoriscono lo star bene ed il relax dell'organismo come ad esempio i massaggi, i bagni termali e molti altri ancora.

  • Smettere di bere birra

    Smettere di bere birra - Come smettere di bere birra
    Come smettere di bere birra? Desiderate smettere di bere birra, perché non sopportate più di passare le ore al bar a sfondarvi lo stomaco? Oppure volete smettere di bere la birra perché vi state rendendo conto che la vostra vita gira solamente intorno ad essa e la considerate come un nettare sacro? Qualunque sia la vostra motivazione, se il vostro obiettivo è smettere di bere birra provate a darci ascolto, perché grazie ai nostri consigli non dovrete affatto rinunciare al piacere di una buona birra, di tanto in tanto, ma vi aiuteranno a limitarne l'abuso che vi ha caratterizzato fino ad oggi e vedrete sin dai primi giorni i benefici di questa importante e decisiva scelta.
  • Chakra

    Chakra
    Riequilibrio dei chakra, i chakra sono sette centri di energia collocati lungo tutto il corpo che partono dalla base della colonna vertebrale arrivando alla sommità del capo. Il riequilibrio dei chakra è conosciuto anche con il nome inglese Chakra balancing o terapia dei chakra dove in essa viene inclusa qualunque forma di terapia finalizzata a facilitare il flusso di energia vitale meglio noto come Prana.
  • Taraxacum officinale

    Il dente di leone si trova in molte ricette perchè fa bene
    Il dente di leone come quasi tutte le piante ha una origine nobile ed è sempre stato un fiore dalle riconosciute proprietà benefiche. Il fiore della pianta di tarassaco taraxacum officinale oltre che per le sue proprietà anche come cicoria (da non confondersi con il radicchio), nella medicina popolare esso è conosciuta fin dal Medioevo: la pianta veniva già allora utilizzata in caso di dolori reumatici, gotta, disturbi alla cistifellea, cosi come nelle cure disintossicanti. Oggi, ricerche scientifiche hanno attestato l'efficacia curativa delle sostanze in esso contenute. Il dente di leone viene utilizzato in caso di disturbi biliari e ipersensibilità dolorose del tratto gastrointestinale, come senso di pesantezza, gonfiori e difficoltà digestive La medicina naturale, inoltre ne sottolinea gli effetti diuretici, grazie ai quali scompaiono i calcoli renali e della vescica. Ulteriori campi di applicazione del tarassaco sono i disturbi cutanei e le infiammazioni emorroidali.
  • Coriandolo

    Coriandolo in cucina
    Il coriandolo è noto in in cucina oltre che ovviamente anche in erboristeria per il suo utilizzo alimentare e le sue importanti caratteristiche officinali, infatti i semi di coriandolo maturi ed essiccati hanno un profumo dolce ma intenso che si addice come condimento di diversi cibi. Inoltre le sue foglie ed i suoi semi, utilizzati soprattutto nella cucina asiatica, stimolano l'appetito, favoriscono la digestione e attenuano i crampi allo stomaco.
  • Sofrologia

    Sofrologia
    Sofrologia l'armonia tra corpo e mente, questo è l'obbiettivo principale della sofrologia è raggiungere l'armonia tra il corpo e la mente facendole interagire al meglio e questa pratica è impiegata per raggiungere uno stato di rilassamento profondo abbinando tecniche di respirazione alla meditazione.
  • Menopausa: la menopausa

    Andare in menopausa a 45 40 anni? Cosa succede in menopausa?
    Perchè si va in menopausa ad una certa età? Andare in menopausa a 40 45 anni non implica che ogni donna sia pronta, la menopausa, per una qualsiasi donna la menopausa rappresenta un periodo della vita molto importante e delicatoe prima di arrivare alla menopausa partiamo dal primo gradino ovvero il periodo fertile, questa fase nella vita di una donna è ritmata dalla regolare comparsa del flusso mestruale, un evento che segnala il mancato concepimento e la fine del ciclo di preparazione alla maternità. Tale ricorrenza mensile si realizza attraverso un delicato equilibrio funzionale tra strutture cerebrali come l'ipotalamo e strutture periferiche come le gonadi, modulato attraverso l'attività ormono- secernente dell'ipofisi.