Oli essenziali: aromaterapia

Gli oli essenziali possono essere impiegati per vari usi, l'utilizzo principale di questi oli solitamente è quello del massaggio ed il tipo di olio viene scelto in base alle proprietà della pianta da cui viene estratto.

  • Olio essenziale: Verbena

    Olio essenziale verbena
    Olio essenziale di Verbena verbena officinalis si ricava dalle foglie con il metodo della distillazione di corrente di vapore e si ottiene un liquido verdognolo con un gradevole profumo agrumato, l'olio essenziale di Verbena è molto efficace per facilitare la digestione, per ridurre la formazione dei gas intestinali, per stimolare la funzionalità epatica e nelle forme di ansia e insonnia.
  • Olio essenziale di Menta Piperita

    Olio essenziale di menta - Oli essenziali della menta piperita
    L'olio essenziale di Menta Piperita (Mentha piperita) per mantenere le sue proprietà si ricava dalla pianta intera, raccolta nel periodo della fioritura, con il metodo della distillazione in corrente di vapore e si ottiene un liquido che emana un intenso profumo ben riconoscibile.
  • Utilizzo oli essenziali

    Come usare gli oli essenziali - Come si usano gli oli essenziali
    Come si usano gli oli essenziali? Gli oli essenziali si possono utilizzare sia in ambito cosmetico, sia per combattere svariato disturbi di nature diverse, per ogni esigenza e' possibile utilizzare appositi oli che riportano tradizioni ed esperienze storiche tratte da tutte le popolazioni del mondo. Vari tipi di oli essenziali: Oli essenziali da massaggio: per sfruttare le proprietà di un'essenza mediante il massaggio se ne diluisce circa il 3% in un olio di base (olio di germe di grano o di mandorle dolci). Una diluizione al 20% di gocce in 100 mi di olio di base è consigliabile per fare massaggi contro dolori reumatici o muscolari. Per un effetto distensivo e antistress possono invece bastare 20-30 gocce.
  • Olio essenziale di Mirto

    Olio essenziale di Mirto
    L'olio essenziale di Mirto (Myrtus communis) si ricava dalle foglie e dai rametti giovani con il metodo della distillazione in corrente di vapore e si ottiene un liquido color arancio chiaro che emana un intenso profumo dolce. Proprietà del Mirto: antisettiche, espettoranti, sedative, astringenti. L'olio essenziale di Mirto risulta estremamente efficace nelle malattie del sistema respiratorio, in quelle genito-urinarie, per le forme acneiche e per la pelle impura.
  • Olio essenziale di Niaouli

    Olio essenziale di Niaouli - Benefici e proprietà
    Olio essenziale di Niaouli malaleuca viridiflora si ricava dalle foglie e dai rametti giovani con il metodo della distillazione in corrente di vapore e si ottiene un liquido con un profumo intenso che ricorda quello della canfora.
  • Olio essenziale di Salvia

    Olio essenziale di Salvia
    L'olio essenziale di Salvia officinalis si ricava dalle foglie, già essiccate, con il metodo della distillazione in corrente di vapore e si ottiene un liquido giallo che emana un profumo intenso, leggermente canforato. Proprietà della Salvia: disinfiammanti, antisettiche, digestive, emmenagoghe, antisudorifere. L'olio essenziale di Salvia è sempre controindicato nel periodo della gravidanza e dell'allattamento. Si ottengono buoni risultati con quest'essenza in presenza di Salvia malattie dell'apparato respiratorio, quali asma e bronchite, per eliminare infiammazioni urogenitali, per stimolare la comparsa del ciclo e per la pelle grassa.