Salute alimentazione

La salute passa innanzitutto per l' alimentazione e per stare in salute ed avere cura della propria alimentazione sono molto utili consigli, pareri, documenti e notizie informative espressamente dedicate all'argomento.

  • Corretta alimentazione giornaliera

    Corretta alimentazione giornaliera - Alimentazione giornaliera
    Con una corretta alimentazione giornaliera possiamo godere di molti benefici, primo tra tutti la salute, di norma un uomo adulto di corporatura media non dovrebbe introdurre meno di 1500kcal al giorno e una donna di non meno di 1200, poichè scendere sotto il proprio fabbisogno giornaliero può essere controproducente sia per la salute che per la perdita di peso. In media le calorie giornaliere da introdurre sono intorno alle 1800-2200, dove si consiglia di inserire il 55-60% di carboidrati, il 25-30% di grassi e il 10-15% di proteine.
  • Alimenti contro la depressione

    Alimenti depressione - Alimenti contro la depressione
    Quali alimenti preferire in caso di depressione? La depressione è una patologia dell’umore che, sicuramente, non può essere combattuta scegliendo un tipo di alimentazione piuttosto che un altro e di certo non esiste una dieta specifica da seguire se si soffre di depressione; infatti, non è stato fatto nessuno studio clinico per dimostrare che un determinato alimento possa dare giovamento o migliorare lo stato d’animo di una persona, tuttavia, essendo l’alimentazione un fattore importante nella vita di ciascuno, seguire una dieta sana può essere parte di un trattamento più ad ampio raggio per la depressione o, comunque, per controllare gli stati d’animo.
  • Alimenti contro l'invecchiamento

    Alimenti contro l'invecchiamento - Vari alimenti anti invecchiamento
    E' vero che esistono alimenti anti invecchiamento? È noto a tutti che la stragrande maggioranza delle persone vorrebbe invecchiare il più tardi possibile, non è un obiettivo molto difficile da raggiungere, la via da seguire, per ottenere ottimi risultati e rallentare l’invecchiamento, è quella del cibarsi in modo corretto, basta concentrarsi su delle semplici linee guida generali, queste sono essenziali per l'anti-invecchiamento  e sono legate ad alcune regole fondamentali.
  • Latte di soia: bere latte di soia fa bene

    Latte di soia - Bere il latte di soia fa bene e non fa ingrassare
    Il latte di soia arriva in occidente molto più di recente ed è stato promosso come una valida alternativa al latte di mucca per diversi motivi: dal fatto che sia più leggero, al fatto che il latte di soia può essere bevuto anche da chi risulta intollerante al latte. Per questo motivo molti produttori si sono sforzati di dare al latte di soia un sapore quanto più simile a quello di vacca, aggiungendo zuccheri e vari aromi. Esiste anche in versione salata, senza aromi eccetera. Il latte di soia viene usato anche per produrre dei formaggi (come il TOFU) o dei gelati leggeri.
  • Peperoni: il peperone fa bene

    I peperoni rappresentano da migliaia di anni una base solida per l’alimentazione di moltissime popolazioni del Sud e Centro America, i quali facevano di questo ortaggio uno dei pilastri principali della loro dieta: essi non vengono solamente apprezzati per il loro gusto e la loro consistenza, ma sono infatti ampiamente consumati anche per il loro eccezionale valore nutritivo che, nel complesso, copre molto del fabbisogno nutrizionale di cui una persona necessita quotidianamente. I peperoni vengono al giorno d’oggi coltivati in praticamente tutti gli angoli del Mondo, visto il fatto che si adatta ad una varietà di climi e territori che comprendono Europa, America, Africa, Medio Oriente ed alcune parti dell’Asia; oggi vedremo assieme i passi di questo favoloso ortaggio nel corso della storia, definendo le sue caratteristiche che lo rendono così apprezzato in cucina, nonché amato dai fautori del benessere a partire dall’alimentazione di ogni giorno.
  • Seitan

    Seitan - Mangiare il seitan bene e lo si può fare anche fatto in casa
    Di cosa è fatto il Seitan? Il seitan viene ricavato principalmente dal glutine di grano oppure da altri tipi di cereali, quali il kamut od il farro, ma il più diffuso in assoluto è quello ricavato dal grano tenero. Il seitan è composto in grandi percentuali di due proteine del glutine (gliadine e glutenine); per questo motivo andrebbe evitato da chiunque sia anche leggermente intollerante al glutine e non andrebbe mai introdotto nella dieta di un celiaco. Tutte le altre persone possono mangiarlo tranquillamente.